venerdì 12 marzo 2010

L'ANIMA SCOPERTA



 
Poesie scaturite dall’animo in piena tempesta emozionale






Donna

Donna
Dolce creatura
nata da un grido di dolore
di chi come te
ha offerto alla vita
il suo più bel dono

Donna
Dispensatrice d’amore
Sempre pronta a rinnegarsi
Ad annullarsi
Per affermare te
Figlio di quel dolore

Donna
umiliata e offesa
da secoli di lotta
senza voce il tuo grido disperato
soffocato  in un rantolo
nel mare dell’indifferenza

Donna
Violata e mortificata
nel corpo e nell’anima
dalla forza devastatrice dell’uomo
che ubbidendo a un istinto primordiale
t’ha sopraffatta senza una ragione

Donna
Impietrita dalla sofferenza e dall’inganno
Sulle  macerie della tua vita
Qualcuno ha posato un fiore
rinascita e rinnovamento
il significato

loretta


Sensazioni

Cala la notte
Quelle che vedo
Sono ombre fugaci
Immagini lievi
Tra i rami nudi degli alberi
Che mossi dal vento
Nel buio che tutto avvolge
Urlano secchi
Rompendo il silenzio
E quel senso di pace
Che non trova pace
Nel mio animo grave


AMORE



Quando ti guardo
Non vedo te
Vedo la tua anima
E’ nei tuoi occhi che mi specchio
Per trovare la mia ragione di esistere

Quando ti ascolto
Non ascolto te
Sento il tuo cuore
È lui che pulsa  e trabocca amore
Incontenibile
Un infinito mare
  

Vago senza meta
Alla ricerca di me
Mi sono persa
Fiore mai nato
Nei grovigli dei miei pensieri
Nell’insensatezza delle mie azioni
Nelle deviazioni del cuore
Mi cerco, scavo dentro,
Mi cerco ancora
Mi abbandono al niente


non sono mai stanca di viaggiare
di cercare dentro e fuori di me
la verità
cerco cerco
per dar risposte
Alla mia esistenza
cerco, cerco
ma non le trovo

Quando noi
che ci amiamo
capiremo,
non dovrà essere troppo tardi.
Bellezza e purezza di sentimenti
non si calpestano,
rancori e incomprensioni
devono sciogliersi nell'inconsistenza
delle loro ragioni.
L'animo inquieto
deve trovare pace
nella certezza dell'amore
io credo, tu credi
Tutto il resto è nulla!



Brividi d’amore

Quando l’amore
Sconvolgente brivido improvviso
Ti avvolge nel suo dolcissimo manto
Non puoi resistergli
Ti fai trasportare lieve
Nell’incanto del silenzio
Dove le parole non servono
Dove gli occhi si perdono
Nella felicità dell’incontro
E le mani si cercano
E le labbra si uniscono
Nel desiderio che tutto annulla

Posta un commento